Vito Curatolo Arini

Ecco il ''Victory Wine'' amato da Nelson

Vino e distillati
http://www.vitocuratoloarini.it

Richiedi informazioni sul prodotto




Tutti gli articoli

Giorgi
Azienda Agricola La Cignozza
Albino Rocca
Azienda Agricola Di Prima
Cantina Di Villa
Tenuta l'Impostino
Castello del Trebbio
Castel Pietraio
Cantina Valdadige
Alpe Srl
Giorgio Meletti Cavallari Azienda Agricola
Compagnia delle Figlie del Sacro Cuore E...
Cantina Castel dei Franci
Cantina Damiani
Di Cicco Antonio Srl
Colle Santa Mustiola
I Capitani Srl
Fattoria Campigiana
Marchesi di Montalto
Even MD

Vito Curatolo Arini - Speciale Vino e distillati


Ecco il ''Victory Wine'' amato da Nelson

Il Marsala è uno di quei grandi e prestigiosi vini che sono giunti ai giorni nostri dopo avere attraversato secoli di storia. Oggi, con la Vito Curatolo Arini, lo riscopriamo ancora più raffinato e sorprendente

clicca per ingrandireclicca per ingrandireclicca per ingrandireclicca per ingrandireclicca per ingrandire
Clicca sulle immagini per ingrandirle
Guarda il video

Guarda il video


Nel 1773 John Woodhouse, ricco uomo d'affari di Liverpool, fu costretto ad approdare nel porto di Marsala, sulle coste siciliane, a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Sceso a terra entrò in una bettola per cercare ristoro e qui ebbe l'opportunità di assaggiare il Perpetuum, un vino locale che lo affascinò fin da subito: da buon commerciante intuì che era perfetto per essere sorseggiato nei raffinati salotti inglesi e decise dunque di portarne in patria un grosso quantitativo. Per assicurarne la conservazione fino a destinazione, aggiunse un po’ di alcool, ignaro del fatto che, così facendo, avrebbe creato uno dei più grandi vini al mondo: il Marsala. Una volta arrivato in Inghilterra con il suo prezioso carico, si accorse che quel vino rinforzato era diventato migliore di quando era partito. Fu un grande successo: in pochissimi giorni tutte le botti furono vendute e, alla fine del 18° secolo, il vino siciliano aveva addirittura sostituito il Rhum nelle navi della Reale Marina Britannica. Si dice che Orazio Nelson - grande appassionato di Marsala - fosse solito festeggiare le vittorie delle sue battaglie con questo vino, tanto che fu chiamato ''victory wine'', il vino della vittoria.
 

VCA: UNA CANTINA DALLA VOCAZIONE INTERNAZIONALE Nel 1875, Vito Curatolo Arini decise di costruire una propria azienda vinicola nel bel mezzo dei propri vigneti. Nel Registro delle Società di allora, l'Azienda fu registrata con il numero 7. L'idea dell'imprenditore illuminato era quella di sfidare i grandi e affermati produttori del tempo puntando sulla qualita' del prodotto e sullo sviluppo dei mercati esteri. Si avvalse da subito della collaborazione di un esperto svizzero, Martin Schuvabaten che valorizzò i vigneti di famiglia e avviò la produzione del Marsala, dando all'azienda una completa struttura commerciale, orientata principalmente verso l'export. All'inizio del XIX secolo la Vito Curatolo Arini era una delle prime aziende esportatrici verso gli Stati Uniti e il Sud America. I numerosi riconoscimenti ottenuti sono la prova, non solo della vitalità imprenditoriale, ma anche dell'eccellenza qualitativa dei prodotti esportati. Inoltre, con uno spirito imprenditoriale che oggi definiremmo all'avanguardia, Vito Curatolo Arini, diede subito importanza al packaging: la prima etichetta fu disegnata dallo studio palermitano del noto architetto Basile, padre dello stile Liberty siciliano. Quest'etichetta è ancora oggi in produzione ed è universalmente apprezzata per la sua originalità ed eleganza. Alla morte del fondatore avvenuta nel 1896, l'Azienda passò in mano ai figli, Francesco Vito, Leonardo e Giuseppe che continuarono il lavoro del padre incrementando il successo dell'azienda di famiglia. Della cantina si occupano i discendenti del fondatore: Roberto e Sergio Curatolo.
 

MARSALA, UN BERE RAFFINATO DI GRANDE VERSATILITA' Il marsala nasce dalla miscelazione e la concia di diversi ingredienti base, utilizzati in percentuali variabili secondo il tipo di marsala che si vuole ottenere e secondo antiche ricette e tradizioni, tramandate in azienda da generazioni. Un prodotto elegante, delicato e gradevole in tanti diversi contesti e abbinamenti. MARSALA RISERVA STORICA 1988: frutto di un selezionato blend di vini grillo e cataratto. E' stato un segreto gelosamente custodito per anni. Dagli intensi e complessi aromi di sciroppo di albicocca, datteri e spezie. Pieno, avvolgente al palato, con tracce di caramello e mandorle amare. Ha un finale molto persistente. Elegante vino da dessert o da meditazione. MARSALA SUPERIORE RISERVA: al palato risulta morbido, elegante e pieno, con un piacevole finale di frutta secca. Servito freddo è ideale come aperitivo; a temperatura ambiente come vino da meditazione. MARSALA SUPERIORE SECCO: morbido, elegante e moderatamente secco. E' adatto all'abbinamento con dolci e frutta; sorprendente con il cioccolato. MARSALA SUPERIORE GARIBALDI: preferito da Garibaldi, per questo noto anche come “Garibaldi Dolce”, il vino presenta note di frutta secca, fichi e mandorle, con delicati sentori di miele. Morbido e pieno, con un finale piacevolmente dolce. MARSALA FINE: Invecchiato almeno un anno è adatto all'abbinamento con la frutta secca e biscotti da forno. Per la sua versatilità è un ottimo ingrediente in cucina.
 


 

VAI AL SITO

CONDIVIDI

Protagonisti del Tempo Le News



Sinergy Srl   P.I. 10114670150 - Via Chiesa Sud,168/N 41016 Novi di Modena - Tel: 059/6755611 - Fax: 059/671308 - www.sinergysystem.it - Contatti